giovedì 14 giugno 2012

Cosa sono le feci :


Sostanza di rifiuto terminale delle nostra digestione, eliminata per via rettale. Normalmente sono costituite da :

75% da acqua , 

25% da materiale solido che include batteri , 

fibre non digerite , 

grasso , 

materia inorganica (calcio e fosfati) , 

muco , 

cellule intestinali desquamate , 

alcune proteine . 

Una parte notevole della massa fecale non è di origine alimentare, le feci si formano infatti anche durante il digiuno. 


Caratteristiche delle feci : 
Colore marrone dovuto alla conversione chimica della bilirubina in urobilina e stercobilina da parte dei batteri intestinali e degli enzimi. 

Odore delle feci è il risultato della decomposizione batterica delle proteine nell’ intestino. 

Consistenza soffice a forma cilindrica che ha la dimensione del retto. 

Quantità : giornalmente vengono prodotti da 150 a 300 g di feci . 

Feci e diagnosi :


L'esame obiettivo delle feci può aiutarci a capire lo stato di salute del nostro apparato digerente. In particolare se si riscontra una delle anomalie di seguito 

riportate, è bene contattare il proprio medico per sottoporsi ad una visita di controllo. 

La presenza di sangue nelle feci , secondo colore e aspetto, può indicare varie patologie : 

se di colore nero catrame, indica la melena e proviene dal tratto digestivo superiore 

se di colore rosso vivo, indica la rettoragia o la ematochezia e proviene dal tratto digestivo inferiore 

se il sangue è misto alle feci, indica un sanguinamento colico 

se le feci sono segnate di sangue, indicano un sanguinamento rettale o anale e possono indicare : emorroidi , regadi o tumori dell ' ultimo tratto intestinale. 

Feci di media consistenza che si attaccano al water, untuose , grasse , dal cattivo odore, grigiastre con riflessi argentati : possono indicare la steatorrea (condizione patologica in cui si ha una esagerata perdita di grassi con le feci).

Feci acoliche (color argilla ) : cattiva digestione dei grassi per ostruzione biliare .

Presenza di muco o pus : probabili colite ulcerosa, coliti infettive, tumori villosi. 

Feci piccole, secche , dure : probabile stipsi (stitichezza), ostruzione intestinale . 

Aspetto simil marmoreo (lucide, poco ossidate ) : riscontrabile nella sindrome del colon irritabile. 

Feci grigie e cremose : si riscontrano nei soggetti con disturbi di assorbimento dei grassi . 

Aumento del contenuto in acqua nelle feci : diarrea . 

Feci scure : eccesso di ferro nell'alimentazione, assunzione di carbone, sanguinamenti gastrici. In genere la stitichezza si associa a feci scure, mentre la diarrea a feci più chiare. 

Oltre all'esame obiettivo esistono indagini di laboratorio per ricercare la presenza di alterazioni non visibili ad occhio nudo ( presenza di sangue occulto nelle feci, presenza di infezioni ecc.). 

Feci nei bambini :
Neonato :: La causa più frequente di passaggio di sangue nelle feci del neonato, è dovuta ad ingestione di sangue materno, ciò si può verificare o durante il parto o successivamente attraverso le ragadi formatesi sui capezzoli.
Altro evento possibile è la malattia emorragica del neonato la cui causa va ricercata nell'assunzione di farmaci da parte della madre nelle ultime fasi della gravidanza, ciò provoca sia un allungamento del tempo di protrombina sia una diminuzione delle piastrine.
Se l' enterorragia è accompagnata da distensione addominale, da uno stato di shock e da vomito, bisogna presupporre la presenza di una diarrea infettiva in genere batterica.
Non dobbiamo dimenticare anche se rare, la presenza di sangue nelle feci per ulcera gastrica da stress o da gastrite emorragica o da colite ulcerativa acuta.

Lattante : I motivi più comuni sono certamente le fessure e le ragadi anali; si tratta di piccole quantità di sangue rosso vivo che assumono l'aspetto di striature all'esterno delle feci o qualche volta come poche gocce di sangue che seguono l'emissione delle feci.
Si tratta in genere di lattanti in buone condizioni generali con tendenza alla stitichezza e all'emissione di feci molto dure.
Anche le diarree infettive sono causa frequente di enterorragia in questa età; il sangue si trova mischiato con le feci che sono in genere liquide e le condizioni del lattante sono spesso compromesse.
Altra causa può essere l'intolleranza alle proteine del latte di mucca; in questo caso accanto alla diarrea è quasi sempre presente il vomito.

Età prescolare : Dopo le fissurazioni anali e le diarree infettive, la causa più frequente è la presenza di polipi che possono essere evidenziati mediante clisma opaco o una rettosigmoidoscopia.
Si tratta in genere di piccole quantità di sangue rosso vivo che può verniciare all'esterno le feci o mischiarsi ad esse.
In caso di perdite abbondanti di sangue, da poter provocare addirittura uno stato di shock, si deve sospettare un diverticolo di Meckel in particolare se si tratta di bambini piccoli.
L' invaginazione intestinale è caratterizzata da emissioni di feci frammiste a sangue e a muco come fosse una gelatina mentre più rara è l'ulcera duodenale.

Età scolare : La comparsa in questa età di una diarrea mucosanguinolenta, deve far sospettare una colite ulcerativa o una enterite regionale, in quest' ultimo caso sono presenti dimagramento e dolori addominali.
Le feci possono avere il colore della pece e se sono accompagnate da vomito, dolori epigastrici ed anemia, si deve sospettare un'ulcera peptica.
L' esofagite peptica da ernia iatale rappresenta la causa più frequente di melena (sangue scuro rigurgitato) nel bambino piccolo.
Bisogna ricordare che spesso in età pediatrica non sono rari i casi in cui non si riesce ad identificare la causa di sangue nelle feci.





--------------------------------------------------------------------------------

Sportmotion.it - vuol essere un semplice sito informativo a disposizione di privati o professionisti (senza scopi prescrittivi), 

che raccoglie e seleziona le migliori informazioni sul fitness. 

Tutti gli argomenti trattati, sono trascritti o riassunti da bibliografie e pubblicazioni autorevoli. 

Lo staff di Sportmotion si pone a completa disposizione, 

per tutti coloro che hanno consigli o informazioni utili sugli argomenti trattati.

sportmotion@fastwebnet.it

Nessun commento:

Posta un commento