giovedì 14 giugno 2012

CRAMPI ALLE GAMBE, CONTRATTURE MUSCOLARI
        Un crampo alle gambe è determinato da una contrazione involontaria, o spasmo, di un muscolo della gamba o del piede. I crampi si verificano prevalentemente la notte, quando gli arti sono freddi e la circolazione è scarsa, soprattutto dopo una giornata di particolare sforzo fisico, in persone anziane o molto giovani, e persone che soffrono di arteriosclerosi. Si ritiene che questi crampi siano causati da uno squilibrio tra potassio e sodio o calcio e magnesio, nell’organismo. Possono anche essere causati da posizioni innaturali che ostacolano la circolazione del sangue, provocando una contrazione anormale dei muscoli. Le persone che fanno largo uso di diuretici, come gli ipertesi, spesso soffrono di crampi e dovrebbero prendere degli integratori di potassio.
Un crampo di solito dura solo pochi secondi o pochi minuti. Per far passare il crampo bisogna bere dei liquidi immediatamente e iniziare a estendere il muscolo contratto. Un crampo durante il movimento può essere un indicatore di problemi circolatori gravi, mentre un crampo in posizione di riposo non è così preoccupante.
Chi soffre di crampi può avere carenze nutritive di vario genere. La più comune è la carenza di calcio, necessario per una contrazione muscolare normale. Può trattarsi anche di carenza di tiamina, acido pantotenico, biotina e magnesio. Qualche volta una perdita di sodio, dovuta a forte sudorazione o diarrea, può causare crampi muscolari. Anche una carenza di vitamina C può causare dolore ai muscoli e alle articolazioni.

        Le sostanze nutritive possono essere d’aiuto. Bisognerebbe aumentare l’assunzione di calcio e di vitamina D, necessaria per l’assorbimento del calcio. La vitamina E (300 UI) e i bioflavonoidi sono efficaci per i crampi notturni.
Sebbene e difficile prevenirli, la cura per i crampi alle gambe dovrebbe includere una dieta appropriata contenente quantità sufficienti dei seguenti alimenti: verdure a foglia verde scuro, latte, formaggio, yogurt, pesce in scatola, fegato, tuorlo d’uovo, broccoli e prodotti a base di sesamo.
Si possono avere crampi dovuti a stiramento e contusione muscolare con dolore e rigidità. Di solito sono causati da un colpo o uno stiramento forzato della gamba nel corso di un’attività sportiva. Un riscaldamento di 15 minuti prima dell’allenamento aiuterà a prevenire i crampi. Dopo una contrattura muscolare è necessaria una dieta ricca di proteine per ricostruire i tessuti danneggiati. L’esercizio fisico regolare aiuta a prevenire i crampi (vedi Esercizio aerobico nella Parte II).
Le erbe consigliate sono il ginkgo, il dong quai, la larrea divaricata, il chinino, l’equiseto, la silice, lo zafferano, l’estratto di bacche di sambuco, l’alfalfa, il kelp e la clorofilla. L’omeopatia raccomanda Cuprum metallicum 6C.

SOSTANZE NUTRITIVE CHE POSSONO ESSERE EFFICACI NELLA CURA DEI CRAMPI ALLE GAMBE:


OrganiSostanzaQuantità*
MuscoliComplesso B100 mg al dì
Vitamina B1Dosi abbondanti, secondo le dosi prescritte
Vitamina B2Dosi abbondanti, secondo le dosi prescritte
Biotina
Acido pantotenico100 mg al dì
Lecitina1-2 cucchiai con i pasti
Vitamina A25.000 UI al dì
Vitamina C3000 mg nel corso della giornata
Vitamina D300 UI al dì
Vitamina E300-1000 UI al dì; aumentare le dosi lentamente
Calcio chelato1500 mg al dì
Fosforo
Magnesio800 mg e più al dì
Potassio1000 mg al dì
SiliceSecondo le dosi prescritte
Sodio
Coenzima Q10100 mg al dì
Proteine
Acidi grassi insaturi

Nessun commento:

Posta un commento