domenica 17 giugno 2012

Il calore del cane femmina:quando il primo,quanto dura,accoppiamento


Per ogni proprietario di cane la possibilità di far accoppiare il proprio animale, maschio o femmina che esso sia, é sempre un evento desiderato ma anche temuto.Intorno all'argomento nascono problemi e discussioni ,credenze comuni e strane convinzioni. Si offrono nel seguente articolo alcune risposte ai più frequenti dubbi del proprietario.

QUANDO SI VERIFICANO I PRIMI CALORI ? I primi calori si presentano a partire dai 6 mesi d'età.Nelle razze piccole sono più tardivi, fino a 10 o 12 mesi. Normalmente ricompaiono ogni 6 mesi ma, in alcune razze ed in certe condizioni ambientali, possono ricomparire ogni 5 mesi.


CHE COSA SIGNIFICANO I CALORI ? I calori ,anche se si presentano con una perdita di sangue, non equivalgono alle mestruazioni della donna.Infatti questa perdita non indica la fine di un ciclo ma significa che l'ovulazione è in atto. La cagna è feconda in questo periodo. Il calore (proestro + estro) dura circa 3 settimane . In teoria la cagna è feconda tra il nono ed il quindicesimo giorno dopo l'inizio del calore. In genere la cagna accetta il maschio quando si ferma il flusso sanguigno e la vulva si presenta meno turgida con piccole perdite paglierine.

AL PRIMO CALORE SI PUO' FAR COPRIRE UNA CAGNA ? E' meglio di no. Infatti il primo e talvolta anche il secondo calore sono anovulatori cioé senza ovulazione, non fecondi. Inoltre lo sviluppo fisico può non essere completato.

QUANDO FAR FIGLIARE UNA CAGNA ? La cagna, già pubere dai sei mesi d'età, raggiuge una completa maturazione verso i 18 mesi . E' comunque buona norma aspettare il compimento dei due anni d'età per effettuare le prime monte.

QUANDO FAR ACCOPPIARE UN MASCHIO ? Il maschio raggiunge una capacità riproduttiva già verso gli 8 mesi , ma si considera un'età giusta per l'accoppiamento intorno ai 12/14 mesi.

FINO A CHE ETA' SI POSSONO FAR FARE DEI CUCCIOLI? Il cane maschio può procreare fino ad un' età avanzata, ma non è consigliabile superare gli otto o nove anni. Nella femmina non esiste menopausa ed i cicli continuano fino al termine della vita. Tuttavia bisogna evitare che una cagna rimanga incinta dopo letà di sette anni.

SI PORTA IL MASCHIO DALLA FEMMINA? No. E' consigliabile portare la femmina a casa del maschio,questo perchè le cagne nel loro territorio sono aggressive, mentre in questa situazione il maschio deve essere dominante.

E' UTILE AIUTARE IL CANE A COPRIRE ? NO. Tenere la cagna ferma con la forza non è corretto, non aiuta l'accoppiamento e può essere causa di incidenti anche gravi come la frattura dell'osso penieno.

E' SUFFICIENTE UNA SOLA MONTA? Può non esserlo.Si consiglia di ripeterla a giorni alterni finchè la cagna accetta il maschio. Se dovesse essere necessario fare una sola monta è consigliabile farla al 4°/5° giorno di estro, quando l'ovulazione è quasi terminata. In pratica il 14°/15° giorno dalle prime perdite di sangue che abbiamo visto. Si ricorda che la vita degli spermatozoi ( il seme maschile ) all'interno del genitale della femmina è di circa 4/6 giorni.

QUANTO DURA LA GRAVIDANZA? La gestazione dura dai 58 ai 63 giorni,diciamo in media due mesi.Solo dopo un mese la cagna comincia a cambiare morfologia ,ingrossa un poco,dorme di più,mangia di più.Intorno a sei settimane le mammelle si fanno evidenti, la cagna presenta un ventre teso .

QUANDO E' IL CASO DI PREOCCUPARSI? Raramente. Quando la gestazione supera i 63 giorni è utile far visitare la cagna.

COSA SONO LE PERDITE VERDI?: Alcune cagne presentano perdite verdastre per tutta la gravidanza,queste spariscono nelle ultime due settimane.E' una sostanza prodotta dalla placenta che non costituisce un problema.

QUALI SONO I SEGNI DEL PARTO IMMINENTE? All'approssimarsi del parto la cagna può rifiutare il pasto ed anche vomitare un pò,la temperatura subisce un abbassamento fino anche a 36° nelle ultime 24 ore.La cagna sarà inquieta,incapace di star ferma,probabilmente ansimerà,il suo polso si farà più rapido. Ho visto cagne partorire senza nessuno di questi segni premonitori, non esistono leggi ferree in biologia.

QUANTO DURA IL PARTO ? Raramente supera le sei ore ,ma può arrivare fino a dodici . Una cagna primipara dà alla luce il primo cucciolo entro tre o quattro ore dall'inizio delle contrazioni. Il secondo sarà espulso in un tempo variabile dai venti minuti alle due ore. La placenta ,in genere viene espulsa insieme al cucciolo e la cagna stacca a morsi il cordone ombelicale. Ho avuto un caso di un pastore tedesco primipara che ha partorito tre cuccioli perfetti, tra il primo ed il secondo sono passate sette ore, tra il secondo ed il terzo mezz' ora.

E' NECESSARIO IL NOSTRO AIUTO ? No. In genere è consigliabile assistere a distanza senza mai intervenire. Tutto si svolge in modo naturale ed istintivo .In ogni momento la natura guida la cagna nel parto. Nel caso descritto nelle righe precedenti siamo al limite dell'intervento.

QUANTO DURA L'ALLATTAMENTO? Circa 3/4 settimane ,in modo assiduo,dopo di che la cagna tenta di allontanare i cuccioli .Si può passare allo svezzamento completo intorno alla settima settimana.

LA CAGNA CHE E' SOGGETTA A GRAVIDANZE ISTERICHE GUARISCE CON LA GRAVIDANZA ? No. Questa è una cosa che si sente spesso ma ciò non è vero perché il progesterone viene sempre secreto in quantità patologica anche dopo una vera gravidanza.

SE UNA CAGNA NON VA IN CALORE COSA SI PUO' FARE? Nessuna magia. L'indagine più efficace è il test del progesterone. Questo è un esame del sangue utile per diagnosticare alcuni problemi ginecologici. Per le disfunzioni ovariche e per l'infertilità si effettuano dei prelievi una volta al mese per sei mesi. Senza dubbio questi non sono che alcuni dei molti dubbi che assillano i proprietari del cane. Molte sono le persone che possono risolvere un quesito con sufficiente risultato ma il consiglio d'oro è il seguente: "diffidate di pseudo-esperti ed affidatevi a professionisti seri che possano mantenere voi tranquilli ed il vostro cane in splendida forma.http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080606011043AAHnZ4O

Nessun commento:

Posta un commento