giovedì 14 giugno 2012

MOMENTANEAMENTE Gli strappi muscolari
Dottor Paolo De Giorgis, Ortopedico 

Del tutto particolare è il dolore causato da stiramenti, distrazioni e lesioni muscolari. Tutti questi eventi patologici colpiscono la fibra muscolare (la struttura elementare del muscolo), quello che cambia è la gravità dell’affezione data dal numero di fibre interessate: per lesione intendiamo interruzione completa di un certo numero di gruppi di fibre muscolari, meno grave è la distrazione con poche fibre interessate e lo stiramento con lo sfilacciamento delle fibre stesse. 


Quando avvengono? 

Gli strappi muscolari avvengono il più delle volte in occasione di attività sportive, le lesioni a seguito di traumi maggiori come distorsioni e contusioni dirette ai muscoli, gli stiramenti e le distrazioni anche a seguito di gesti atletici forzati, non eseguiti correttamente molte volte nei cosiddetti “sportivi della domenica” senza una adeguata preparazione. 


Come prevenirli? 

Prevenzione vuol dire soprattutto non improvvisare. Una buona preparazione atletica ed una buona conoscenza del gesto sportivo dovrebbero precedere sempre ogni attività ginnica specialmente se amatoriale. Ricordiamoci che la maggior frequenza di traumatismi muscolari – tendinei – articolari colpisce i maschi dai 30 ai 40 anni in su in sport come il calcetto ed il tennis, considerati a torto poco rischiosi.
È molto importante perciò scegliere bene l’attività fisica che si vuole praticare, che il nostro fisico sia adatto a quel tipo di sport senza seguire solo le mode del momento ed imparare da un buon istruttore e personal trainer i tempi ed i modi giusti per intraprendere quello sport. 


Come curare gli strappi muscolari? 

Per prima cosa gli strappi muscolari non vanno mai sottovalutati; se malauguratamente incappiamo in uno strappo muscolare dobbiamo fermarci subito, mettere a riposo il segmento interessato, nel caso di gonfiori o ematomi evidenti usiamo la crioterapia ovvero la borsa del ghiaccio per brevi periodi (15 minuti) più volte al giorno per ridurre il dolore e far riassorbire gli ematomi ed i gonfiori.

Nel caso di semplici stiramenti o distrazioni la risoluzione avverrà dopo 3 – 7 giorni, nel caso invece di lesioni muscolari bisognerà controllare il dolore anche con farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e monitorare con esami ecografici l’entità dei danni e l’evoluzione dei processi riparativi che dureranno almeno 3 – 4 settimane.http://www.momentaneamente.it

Nessun commento:

Posta un commento